domenica 11 marzo 2012

Torta sabbiata


Qualche giorno fa io e mio marito siamo andati ad un mercatino dell'usato per cercare una gabbietta o degli accessori per un nuovo arrivato, un porcellino d'India, e per curiosare... naturalmente io mi sono fiondata immediatamente nel reparto libri, più precisamente quelli di cucina, ed ho trovato tre libri di dolci che fanno parte di una collana, ma comunque venduti separatamente dagli altri.
Questo dolce mi ha subito incuriosita e naturalmente l'ho provato subito! Devo dire che è buonissimo, ha un aroma stupendo e una consistenza meravigliosa, adatto per colazione o una sana merenda, magari accompagnato da una buona tazza di thè aromatizzato o, nel periodo più freddo, da una bella cioccolata calda :-P
Ricetta tratta da: "I libri di Wilma De Angelis, In cucina con fantasia" De Agostini-Idea Donna.

Ingredienti:
ó 200 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente + quello per la teglia
ó 200 gr di zucchero semolato
ó 150 gr di fecola di patate
ó 60 gr di farina bianca
ó 3 uova intere + 2 tuorli
ó la scorza grattugiata di 1 limone
ó 1 bustina di zucchero vanigliato
ó sale


Imburrare e infarinare una tortiera da 24 cm di diametro con cerniera apribile.
Mettere il burro in una terrina capiente e, con la frusta elettrica, sbatterlo a lungo fino ad ottenere una crema molto soffice e montata; questa operazione è molto importante affinché la torta riesca bene. Nel frattempo, preriscaldare il forno a 170°.
Quando il burro sarà ben montato, senza smettere mai di sbattere unire i tuorli e le uova intere, tutto lo zucchero, la scorza di limone, un pizzico di sale e, poco per volta, la farina e la fecola setacciandole. Appena gli ingredienti saranno ben amalgamati e l'impasto liscio e omogeneo, versare l'impasto nella tortiera, livellare la superficie ed infornare per circa 40 minuti. Fare la prova stecchino.
A cottura ultimata, sfornare la torta e lasciarla raffreddare prima di aprire la tortiera.
Disporla sul piatto da portata e spolverizzarla con lo zucchero vanigliato.

Note del libro: questa torta risulta particolarmente gustosa se servita un giorno o due dopo la cottura; se desiderate conservarla più a lungo, una volta completamente fredda potete avvolgerla in un foglio di alluminio e tenerla in luogo fresco ed asciutto.

Note personali:
- all'ultimo mi sono accorta di non avere la fecola in casa, così l'ho sostituita con la farina di riso; ma, ahimè, ne avevo solo 100 gr, così ho messo i 100 di farina di riso + 110 di farina normale ed è venuta buonissima lo stesso.
- al momento ho notato che non c'era il lievito tra gli ingredienti così ne ho messo 1/2 bustina; non so se è per questo che la mia torta ha fatto una crosticina sulla superficie o perchè si è colorata in forno dopo poco; comunque, secondo me la consistenza andava bene.
- al posto della scorza di limone io ho messo essenza di vaniglia ed ho usato 4 uova intere.

Spero che vi sia piaciuta e alla prossima.
Stefania.


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf

1 commento:

  1. Bello, bello questo blog quando vedo dolci non posso non fermarmi e quindi ho decisi ti seguo!!!!se ti va passa a trovarmi!!! a prestissimo ciao

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!