domenica 5 agosto 2012

Elisir di menta


Lo so, con questo caldo non si deve bere alcolici, e voi starete pensando che sono proprio matta a proporvene uno! Ma il fatto è che se volete preparare un buon elisir di menta da gustare nel periodo più freddo, è il momento di farlo perchè è adesso che la pianta di menta da il meglio di sè... per precisare, forse era meglio cominciare il mese scorso perchè la mia menta piperita comincia a dare segni di sofferenza; probabilmente è per il gran caldo, ma penso che sia anche perchè comincia a "declinare"... non so... se la vostra piantina è ancora nel momento migliore, potete preparare questo delizioso elisir, conservarlo al fresco e al buio e al momento opportuno potrete deliziarvi dopo una cena sontuosa o anche una pizza con gli amici ;-)
La ricetta l'ho presa qui ed è la seconda volta che lo preparo; a noi ricorda molto il gusto di quei chewingum alla menta il cui spot negli anni '80 rimandava a un famoso ponte...
chi all'epoca era piccola come me, avrà capito...

Ingredienti:
◊ 200 gr di alcol a 95°
◊ 50 gr di menta in foglie
◊ scorza di limone
◊ 300 gr di acqua
◊ 300 gr di zucchero



Mettere a macerare in un vaso le foglie di menta nell'alcol per 2 giorni.
Aggiungere la scorza di limone e lasciare macerare per altri 2 giorni, poi filtrare.
Preparare lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero e lasciarlo raffreddare completamente.
Unire l'alcol filtrato con una garza, imbottigliare e fare riposare per qualche settimana prima di consumare.
Servire freddissimo.

Un consiglio: aspettate che lo sciroppo sia completamente freddo prima di aggiungere l'alcol, altrimenti il liquore verrà più torbido, oltre al fatto che il calore fa evaporare l'alcol e rende il liquore più leggero.


Siccome mi dispiaceva buttare le foglie di menta belle intrise di alcol, mi sono preparata uno sciroppo da usare nei dolci come aroma.
Ho fatto così: ho messo a bollire un po' d'acqua con dello zucchero (all'incirca 1/2 litro d'acqua e 100 gr di zucchero), ho spento il fuoco e ho buttato subito le foglie nello sciroppo bollente; così l'alcol è evaporato e lo sciroppo ha assorbito il resto dell'aroma che le foglie contenevano. Poi ho riempito i 2 vasetti che vedete nella foto sotto, ho aggiunto un chiodo di garofano in ogni vasetto (non avevo della vaniglia in casa, ma penso che ci starebbe bene un bel pezzetto di bacca di vaniglia; ma posso sempre aggiungerlo più avanti), ho chiuso con il tappo e messo in frigo.


Vi auguro buona domenica. Alla prossima.
Stefania.


AGGIORNAMENTO DEL 26 AGOSTO (sull'aroma, non per il liquore):
finalmente, ieri mi sono ricordata di prendere la vaniglia in bacca, l'ho solo tagliata a metà (senza aprirla) e ho messo ogni metà in un vasetto di aroma; quando ho aperto i vasetti, un dolce profumo di menta mi ha veramente deliziata... penso che più o meno tra una settimana o due potrò mettere questo aroma nei miei dolci.

8 commenti:

  1. Ciao Stefania!!!
    Non amo gli alcoolici ma potrebbe essere una buonissima idea regalo!!
    Ho preso appunti per i prossimi regsli natalizi!!
    Un bacione e buona domenica
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Sono astemia ma preparo volentieri alcolici per offrirli, e questo mi sembra faccia proprio al caso mio con tutta la menta che ho!
    Grazie mille :-)

    RispondiElimina
  3. Bello prepararsi all'inverno con queste "chicche" fatte in casa. Intanto... buona estate!

    RispondiElimina
  4. @ Carmen: è vero, sarebbe un bel regalo per Natale; le cose fatte in casa, poi, sono sempre molto gradite...

    @ Stefania: anch'io ero astemia, poi ho cominciato ad apprezzare i liquori, più che altro quelli leggeri... e questo alla fine risulta poco alcolico, come piace a me.

    @ Francy: infatti, è ora di cominciare a pensare al periodo freddo preparando e mettendo via i prodotti che si trovano adesso... buona estate anche a te.

    RispondiElimina
  5. già il nome elisir mi fa sentire la libertà....la menta la freschezza...che buono dev'essere!

    RispondiElimina
  6. Vorrei prepararlo domani, più o meno sai indicarmi quanta scorza di limone hai usato?

    RispondiElimina
  7. @ Stefania: la prima volta non mi ricordo bene se ho messo la scorza di 1 limone o la metà, stavolta ne ho messo 3 o 4 strisce (fatte con il pelapatate); infatti, la prima volta sembrava quel chewingum che ho nominato, adesso è più "mentoso"... se vuoi un liquore più delicato, puoi mettere 400 gr di acqua con 400 di zucchero. Se vuoi preparare un liquore con la gradazione che vuoi tu, puoi consultare questa pagina:

    http://lacucinadialbertone.blogspot.it/2009/07/anima-nera-modo-mio.html

    in fondo, trovi una tabella dove inserire i dati richiesti e così ti regoli quanto alcolico vuoi il tuo liquore. In caso, basta adattare la quantità di alcol puro da usare in base al liquido neutro. Spero che ti sia utile.
    Fammi sapere com'è andata, sono curiosa di sapere... sai, un "mostro sacro" come te che consulta il mio blog non può che farmi un enorme piacere ;-*

    RispondiElimina
  8. Mamma mia quante info utilissime!
    Non avendo trovato la menta ho dovuto rimandare la preparazione, che invece avverrà questo pomeriggio.
    Sono certa che sarà graditissimo, anche se mio marito dubito che resisterà settimane per assaggiarlo...
    Grazie a te, di cuore ;-*

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!