martedì 27 novembre 2012

American chocolate & peanuts cookies di Luca Montersino


Quando li ho visti, me ne sono subito innamorata! Sto parlando di questi biscotti, che sono veramente favolosi! A prima vista, uno potrebbe essere scettico per via che ci sono le arachidi salate nell'impasto, ma credetemi, ci stanno e contribuiscono alla loro infinita bontà!!!  Come avete letto nel titolo, è una ricetta di Luca Montersino; ora, io ho comprato i suoi libri, ma nell'ultimo ho trovato più ispirazione degli altri, mi sono segnata un mucchio di ricette (chissà se riuscirò a prepararle tutte!) e questa è la prima che provo. Nonostante fossero parecchi, i biscotti sono durati solo due giorni e il secondo-genito mi ha chiesto subito di prepararli di nuovo... e io devo proprio rifarli! 
La ricetta è tratta da "Peccati al cioccolato", Sitcom Editore.
Vi riporto dosi e procedimento di Montersino e tra parentesi come ho fatto io.


Ingredienti:
◊ 170 gr di zucchero semolato
◊ 170 gr di zucchero di canna grezzo
◊ 225 gr di burro
◊ 2 gr di sale
◊ 5 gr di lievito per dolci
◊ 170 gr di uova intere (io ho messo 3 uova grandi)
◊ 375 gr di farina (io, 00)
◊ 350 gr di gocce di cioccolato fondente
◊ 170 gr di arachidi salate

Nella planetaria, con la frusta a foglia, lavorare il burro con lo zucchero semolato, lo zucchero di canna e il sale (io l'ho fatto con delle semplici fruste elettriche). Quando il composto sarà cremoso ed omogeneo, aggiungere a filo le uova intere sbattute (io le ho aggiunte una alla volta, aspettando che la prima si sia assorbita prima di unire la successiva e mescolando con una spatola per farle incorporare bene). Quindi, unire la farina setacciata con il lievito. Aggiungere le arachidi sminuzzate e le gocce di cioccolato.
Ricavare dall'impasto ottenuto delle palline della grandezza di una noce e adagiarle sulle placche del forno rivestite con carta da forno (io l'ho fatto con l'aiuto di due cucchiai), distanziandole abbastanza perché in cottura tendono ad appiattirsi ed allargarsi. Infornare a 180° per circa 15 minuti. A cottura ultimata, trasferire i biscotti su una gratella per dolci e lasciarli raffreddare completamente prima di gustarli.



Un paio di consigli:
- per sminuzzare le arachidi, io le ho passate nel frullatore azionandolo ad impulsi, giusto per sminuzzarle ma non tritarle completamente.
- questi biscotti si conservano chiusi in una scatola di latta... quei due giorni che sono durati!



Ed ecco l'interno dei biscotti:


Si consiglia vivamente di provarli!!! ;-D
E con questo vi saluto augurandovi una buona giornata e...
alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf



Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di ValeIl Paradiso della frutta secca


e al contest di Anto-nella-cucina: Cosa mi prepari?




Inoltre, vorrei ricordarvi il mio contest dedicato ai biscotti preparati senza le formine;
vi aspetto numerosi!

sabato 24 novembre 2012

Topolini di cioccolato


Questa ricetta me l'ha data una mamma di una compagna di classe del primo-genito; anzi, me la sono fatta dare...!! Lei porta sempre questi topolini alle feste che vengono organizzate e so che quest'anno ha anche vinto il secondo premio al concorso per dolci che ogni anno la parrocchia organizza per raccogliere fondi per l'asilo.
Si tratta di un impasto semplicissimo e, cosa molto importante, senza uova crude! Inoltre, non c'è farina e non occorre cucinare niente, si sporca solo una ciotola e, con un po' di pazienza, si ottengono questi dolcetti molto sfiziosi e intriganti.
Inutile dire che i bimbi ne vanno letteralmente matti, sono attratti sia per la forma che per il gusto, ma ho visto anche adulti gradire moltissimo!


Ingredienti:
- 250 gr di biscotti al cioccolato tipo i Pan di Stelle
- 200 gr di mascarpone
- 2 cucchiai di nutella o Nocciolata Rigoni di Asiago
- 2 cucchiai di marmellata

Per decorare:
- rotelle di liquirizia
- perline argentate
- mini Smarties (se non li trovate, vanno bene anche gli originali, le orecchie verranno più grandi!)

Tritare i biscotti nel mixer per ridurli in polvere, poi unire tutti gli ingredienti in una ciotola ed amalgamare bene; prima io ho mescolato con un cucchiaio, poi ho finito di amalgamare con le mani. Mettere il composto in frigo per circa mezz'ora per farlo indurire un pochino, così lo si lavorerà meglio.
Trascorso il tempo, prendere l'impasto e formare delle palline, allungandole poi per dare una forma "a goccia". Terminare ogni topolino con un pezzo di rotella di liquirizia per la coda, gli Smarties per le orecchie e le perline per gli occhietti.
Conservare i topolini in frigo fino al momento di servirli.

Note personali:
- per la marmellata, va benissimo qualsiasi gusto, tanto poi non si sente; probabilmente, serve solo per "legare" l'impasto che poi saprà esclusivamente di cioccolato!
- a me l'impasto è risultato un po' troppo molliccio, non sapevo se aggiungere ancora qualche biscotto tritato, ma mettendolo in frigo sono riuscita a lavorarlo bene; comunque, il risultato è stato dei dolcetti che si scioglievano in bocca!!!

Secondo me, questo impasto è molto versatile, si presta a varie preparazioni; io ho preparato solo i topolini che vedete in foto e adesso vi mostro cosa ho combinato con il resto.

Qui potete vedere due ragni e un riccio:


I ragni e i topolini possono essere un'idea per Halloween, mentre il riccio è solo un esperimento... io lo trovo carino anche se forse dovevo farlo un po' più cicciotello, così la granella di nocciole poteva dare di più l'idea degli aculei...


Poi ho pensato di preparare dei tartufini:



In questo caso, ho aggiunto all'impasto la granella di nocciole, mentre per la copertura si può fare come più si preferisce: con cacao amaro, codette di zucchero colorate, codette di cioccolato, cocco grattugiato (a me non piace, quindi non lo tengo in casa, ma penso che ci stia alla grande, a chi piace!); insomma, spazio alla fantasia!
Volendo, penso che si possa anche preparare dei tartufi tipo questi, con il cioccolato fuso a ricoprire la pallina; mi raccomando, in questo caso passate le palline in freezer anche per mezz'ora perchè, essendo un impasto morbido, non vorrei che si sciolga con il calore del cioccolato caldo ed inoltre la copertura diventa bella liscia a causa dello "shock termico".
Io ho fatto una prova aggiungendo la granella di nocciole al cioccolato fuso e devo dire che mancava solo una nocciola all'interno per far assomigliare il tartufo a quelli di una nota marca:



Ovviamente, anche i tartufi vanno messi in frigo, specie se ricoperti di cioccolato fuso che si deve solidificare per bene!
Un consiglio se preparate i tartufi e li rotolate nel cacao amaro: siccome risultano umidi, eventualmente prima di servirli rotolateli di nuovo nel cacao amaro perchè l'impasto tende ad assorbirlo.

Mentre mio marito si pappava i tartufini, mi ha dato un'idea eccezionale: con questa ricetta, preparare il salame di cioccolato! Penso proprio che proverò a farlo perchè io adoro questo dolce e mi attira moltissimo per il fatto che non avrebbe le uova! Devo solo calcolare un attimo la dose di biscotti al cioccolato da tritare, penso sia meglio aumentarla... ma vi saprò dire più avanti...
Ringrazio di cuore Katia per avermi passato il suo cavallo di battaglia, spero che piaccia anche a voi e di avervi dato un'idea carina da mettere sulla tavola di Natale.

Buon week end a tutti e...
alla prossima.
Stefania ^_^



Con questa ricetta vorrei partecipare ai seguenti contest:
- a quello di Lucia: Doni natalizi home made


- a quello di Anto-nella-cucina: Cosa mi prepari?


- a quello di Vale: Il Paradiso della frutta secca

 
 
 
- Bricolage & ricette: Halloween contest
 

giovedì 22 novembre 2012

Cookies al cioccolato fondente: idea regalo n#2


Come vi avevo promesso, eccomi con la versione al cacao per il regalo di Natale che vi ho proposto ieri.
Per fare i cookies al cioccolato, ho sostituito una parte di farina con il cacao amaro e se avete parenti o amici amanti del cioccolato fondente, con questo regalino li farete molto felici! Non è carina anche questa versione?


Per comodità vi riporto dall'altro post gli ingredienti con l'aggiunta del cacao.

Inserire, nell'ordine indicato, i seguenti ingredienti in un barattolo da un litro:

- 175 gr di farina
- 25 gr di maizena (oppure tutta farina)
- 1/2 bustina di lievito (5-6 gr)
- 1 cucchiaino di bicarbonato
- 100 gr di zucchero di canna
- 50 gr di cacao amaro
- 100 gr di zucchero semolato
- 100 gr di fiocchi d'avena
- 125 gr di gocce di cioccolato
- Smarties

Un bel nastro colorato e il vostro vasetto è pronto; basta attaccarci un cartoncino con le istruzioni:

"Versa il contenuto in un recipiente ed aggiungi 2 uova e 150 gr di burro morbido. Amalgama bene fino ad ottenere un impasto omogeneo e piuttosto appiccicoso, poi forma delle palline e disponile sulla placca coperta con carta da forno. Inforna i cookies a 175/180° per circa 13-15 minuti. Lasciali raffreddare completamente prima di toccarli perchè da caldi sono un po' delicati, poi gustateli con una bella tazza di thè fumante! Si conservano chiusi in una scatola di latta."

Note personali:
- anche in questo caso non ho messo gli Smarties nei biscotti e consiglio di usare i confettini solo per abbellire la parte superiore del vaso...
- volendo, potete giocare con i colori mettendo farina, cacao, zucchero di canna e zucchero semolato (in pratica, basta invertire il cacao e lo zucchero di canna rispetto a come li ho inseriti io).
- importante: con questa dose di cacao i biscotti risultano proprio fondenti, se li volete un po' più delicati, penso che basti mettere 200 gr di farina, 25 di maizena e 25 di cacao; consiglio di non omettere le gocce di cioccolato, danno un tocco goloso in più!
- in questa versione, io proverei anche a sostituire i fiocchi di avena con la granella di nocciole...





Allora, che ne dite? Vi sembrano abbastanza golosi?
Chiudo anche questa volta con la foto dei due barattoli a confronto...


... e alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf



Anche con questa idea regalo/ricetta vorrei partecipare al contest di Lucia: Doni natalizi home made


e al contest di Anto-nella-cucina: Cosa mi prepari?


e anche al contest di Bricolage & ricette: Christmas contest 2013

mercoledì 21 novembre 2012

Cookies o idea regalo?


Visto che tra poco più di un mese sarà Natale, oggi vi propongo un'idea regalo da donare ai vostri parenti o amici, oppure per avere in casa la dose per preparare dei fantastici cookies quando avete un'improvvisa voglia di dolce e poco tempo a disposizione o se capitano ospiti inattesi per l'ora del thè e tutto questo senza dover pesare gli ingredienti...
L'idea l'ho presa qui alcuni mesi fa e, siccome la trovo eccezionale per fare un bel cadeau, ovviamente me la sono segnata e l'ho tenuta da parte per il Natale che sta per arrivare.

Ora, siccome sono anche un po' perfezionista, ho voluto anche provare la ricetta per garantire a tutti la buona riuscita e quindi fare una bella figura con i nostri cari per i quali è stato confezionato il nostro pensierino.
Dopo aver provato la ricetta originale, io ho apportato un paio di modifiche perchè i biscotti sono risultati buonissimi, ma, secondo me, troppo croccanti e secchi.
Rispetto all'originale, ho aumentato un pochino il lievito e sostituito una parte di farina con la maizena, poi suggerisco di usare 2 uova anzichè di una e un po' più di burro; il tutto per aumentare la morbidezza del cuore del biscotto, che così risulterà croccante fuori e morbido dentro.
Ma veniamo alle dosi, al confezionamento e al procedimento.


Inserire, nell'ordine indicato, i seguenti ingredienti in un barattolo da un litro:

- 200 gr di farina
- 50 gr di maizena (oppure tutta farina)
- 1/2 bustina di lievito (5-6 gr)
- 1 cucchiaino di bicarbonato
- 100 gr di zucchero di canna
- 100 gr di zucchero semolato
- 100 gr di fiocchi d'avena
- 125 gr di gocce di cioccolato
- Smarties

Un bel nastro colorato e il vostro vasetto è pronto; basta attaccarci un cartoncino con le istruzioni:

"Versa il contenuto in un recipiente ed aggiungi 2 uova e 150 gr di burro morbido. Amalgama bene fino ad ottenere un impasto omogeneo e piuttosto appiccicoso, poi forma delle palline e disponile sulla placca coperta con carta da forno. Inforna i cookies a 175/180° per circa 13-15 minuti. Lasciali raffreddare completamente prima di toccarli perchè da caldi sono un po' delicati, poi gustateli con una bella tazza di thè fumante! Si conservano chiusi in una scatola di latta."

Se trovate che le indicazioni siano troppo lunghe, vedete voi cosa scrivere, magari attenendovi all'originale; io ho voluto essere un po' più precisa, ma si possono dire certi particolari anche a voce, quando si consegna il regalo...

Io non ho messo gli Smarties nei biscotti perchè mi sembravano già belli ricchi così, quindi io consiglierei di usare i confettini solo per abbellire la parte superiore del vaso...

Ed ecco i cookies pronti:




Io ho provato a farne alcuni appiattendo la pallina di impasto tra le mani, ma devo dire che alla fine sono risultati molto più belli lasciandola bella rotonda, oltre al fatto che così sono diventati anche più secchi e croccanti. Non so se si vede la differenza dalle foto, io ve le mostro lo stesso consigliando, appunto, di non appiattirla.


Nella foto sopra, quello di sinistra è quello appiattito, mentre quello a destra è la pallina lasciata rotonda; qui sotto, potete vedere i biscotti appiattiti.



Per gli amanti del cioccolato, ho provato anche a realizzare una versione super-golosa, ma ve la presento domani, altrimenti dovrei fare un post talmente lungo che occuperebbe tutta l'home page da quante foto vi devo mostrare... eccovi un'anticipazione:


Quindi, vi do appuntamento a domani e vi auguro una buona giornata.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf



Con questa idea regalo/ricetta vorrei partecipare al contest di Lucia: Doni natalizi home made

e al contest di Anto-nella-cucina: Cosa mi prepari? perchè sarebbe un bel pensierino per un compleanno...
 
e anche al contest di Bricolage & ricette: Christmas contest 2013
 

domenica 18 novembre 2012

Bocconcini di wurstel


Quando ho visto che l'ArabafeLice ha lanciato questo giveaway, ho subito pensato a questi wurstel che giacciono da mesi e mesi in archivio. Ora vi spiego tutto con calma.
Ho preparato questi bocconcini per la festa di fine anno di catechismo del secondo-genito organizzata in parrocchia, quindi ancora in maggio, mi sembra; ho pensato che fossero comodi perchè si mangiava in piedi (infatti c'erano tramezzini, panini e salatini vari) e soprattutto che ai bambini potessero piacere, di solito vanno matti per i wurstel, così ho preso spunto dalla ricetta di Stefania, ma ho evitato di preparare la salsa che lei proponeva abbinata a queste delizie perchè non mi sembrava l'occasione adatta; poi, per un motivo o l'altro, non ho avuto tempo per postarli dando la precedenza ad altre ricette.
Ebbene, come dicevo, ho pensato di partecipare al suo giveaway postando anche una sua ricetta, anche se non è richiesto nelle regole, per cercare di esprimere al meglio la mia riconoscenza e stima nei suoi confronti.
Riconoscenza per avermi spronata a lanciarmi in questo mondo di blog fatto di ricette e amicizie sempre nuove: grazie, omonima, senza i tuoi consigli non avrei conosciuto altre persone favolose come te, non avrei avuto tutte queste soddisfazioni con il mio piccolo angolo di ricettine; grazie per sopportarmi quando ti chiedo consigli  e tu puntualmente cerchi di aiutarmi; grazie per sopportarmi anche quando ti mando mail astruse ma simpatiche, ma siccome ti considero un'amica, mi piace condividere anche con te le fesserie che mi arrivano. Ma soprattutto, grazie per i tuoi simpaticissimi post e le ricettine sempre favolose; sai, anche se non mi interessa una ricetta, vengo lo stesso a leggerti e ogni volta mi sembra di conoscerti sempre di più attraverso le tue avventure in un Paese così diverso dal nostro modo di essere che tutto ci appare troppo strano per essere vero; ma tu, con le tue storie, ci fai capire come può vivere una popolazione in certe condizioni, ci metti davanti alla realtà.
Una cosa non capirò mai e poi mai: perchè certa gente si prende la briga di scrivere mail per insultare una persona, magari perchè non piace una ricetta o non è riuscita come doveva!!! Ma tira avanti, passa ad un altro blog e non tornarci più! Giusto? Ti avveleni la vita per niente, perdi tempo per scrivere al computer e non concludi una cippa!!!
E con questo, finisco col dire che Stefania è una vera Signora, perchè ringrazia anche questi disgraziati "diversamente muniti di cervello" (o diversamente intelligenti, come preferite), e così facendo ha ancora di più la mia stima!!!


Direttamente dal post di Stefania:

Ingredienti:
- pasta sfoglia (meglio se rettangolare)
- wurstel
- 1 uovo sbattuto per spennellare

Stendere la pasta sfoglia a 3 mm; se è quella comprata, basta solo aprirla e lasciarla sulla sua carta da forno. Spennellarla con l'uovo sbattuto e adagiare il wurstel. Arrotolare stretto fino a coprire il wurstel, ma senza fare giri di pasta perchè deve solo arrivare a chiudere, sovrapponendosi al massimo di 1 cm. Mettere i rotoli per 10 minuti in frigo (eventualmente, nel frattempo prepararne altri se dovete soddisfare una marea di persone), quindi tagliare i bocconcini della dimensione preferita. Spennellarli con uovo sbattuto (io non faccio mai questa operazione perchè non mi piace il colore e la consistenza che assume la sfoglia) e adagiarli sulla teglia coperta con carta da forno con la chiusura della pasta rivolta verso il basso. Cuocerli a 220° per circa 15-20 minuti; regolatevi con il vostro forno perchè devono essere belli dorati.
Servirli tiepidi o a temperatura ambiente, oppure portateli ad una festa!
Per la salsa e le foto passo passo, vi rimando al suo post.

P.S.: sono andati a ruba, hanno fatto festa sia i grandi che i piccini!!!
Ok, ora vi saluto augurandovi buona domenica e...
alla prossima.
Stefania ^_^


Come ho già detto, vorrei partecipare al giveaway di Stefania nella sezione dei pirati, avendo due maschietti pestiferi!


Poi vorrei partecipare al contest di Reneesme del blog I sapori del cuore dedicato alle pietanze per bimbi

al contest di Anto-nella-cucina: Cosa mi prepari?