venerdì 9 agosto 2013

Baccalà con amc


Questo baccalà l'ho mangiato per la prima volta dalla mia amica-rappresentante amc...
per la prima volta...
nel senso che era la prima volta che lo mangiavo preparato con il sistema amc!
Mia nonna paterna era bravissima a fare il baccalà, ti leccavi i baffi per un pezzo con lei... purtroppo è mancata prima che potessi chiederle la ricetta, ma se vuole, anche mio papà se la cava niente male; gli ho fatto assaggiare la mia versione ed ha apprezzato anche questa.
Passiamo alla ricetta, ovviamente me la sono fatta mandare subitissimo dalla mia amica, tramite mail! Io che non amo l'aglio (eufemismo per non dire che non lo sopporto proprio!!), in questo caso l'ho gradito come non mai... a volte, la vita ti riserva delle sorprese, belle o brutte che siano, in questo caso mi sono sorpresa da me nell'apprezzare una pietanza con aglio!!! ;-D
Dicevo: ricetta facilissima, risultato garantito e... superbo!!!
Per voi che cucinate con amc e volete fare felici i vostri cari, eccovi come prepararlo.

Ingredienti:
- merluzzo in tranci congelato

- aglio
- olio

Mettere il pesce ancora congelato nell'unità di cottura con il cestello e un goccino d'acqua:



Chiudere con il Secuquick e mettere sul fuoco grande, fiamma alta; quando l'Audiotherm arriva a turbo, spegnere ed aspettare che il coperchio si apra.
Una volta aperto il coperchio, il pesce è pronto:


Come si può notare dalla foto, il merluzzo ha perso l'acqua che aveva assorbito nella congelazione.
Ora non resta altro che curarlo togliendo le lische (che sono belle grandi e si trovano facilmente nella carne) e spellandolo per bene.
Poi frullarlo nel frullatore insieme all'aglio e all'olio.
Questo è il risultato:


Cremoso e saporito!
Ottimo spalmato sul pane fresco:



Ancora più godurioso sui crostini:


Basta spalmare il baccalà sulle fette di pane ed infornare finchè diventano dorate:




Note personali:
- siccome era la prima volta che preparavo il baccalà, ho cucinato circa 2 chili di merluzzo congelato, pensando che potessero andare bene per 4 persone. Ebbene: è decisamente troppo!!!!!! Mi sono ritrovata con una quantità enorme di baccalà, così l'ho congelato sottovuoto con il Powervac amc.
- la quantità di aglio è soggettiva, io ho messo 3 spicchi con tutto quel pesce e si sentiva benissimo!
- per l'olio, io ho usato un po' quello d'oliva e un po' quello di semi di mais, perché avevo paura che il sapore di quello d'oliva sovrastasse quello del pesce.
- non serve sale! Il pesce è già gustoso di suo, in più viene insaporito con l'aglio, quindi non serve proprio aggiungere sale!!
- conservare il baccalà in frigorifero!


Che ne dite, non vi viene voglia di addentare un crostino?
Vi saluto augurandovi una buona giornata e un felice week end e...
alla prossima.
Stefania ^_^


AGGIORNAMENTO
Questa è il baccalà congelato:

 
L'ho messo in una vaschetta e poi sottovuoto.
Per scongelarlo, l'ho semplicemente lasciato in frigo per qualche ora, ancora sottovuoto; quando è stato il momento di preparare altri crostini, l'ho tirato fuori:


E' stato compattato, ma è sufficiente mescolarlo con un cucchiaio per ottenere di nuovo una bella crema.
Nota: l'aroma di aglio era ancora forte, come gusto invece era un po' più "debole", ma ugualmente gradevole: sono venuti fuori di nuovo dei crostini favolosi!!!

9 commenti:

  1. Sì mi viene voglia di addentare un crostino anche se non sopporto l'aglio :)
    Il baccalà lo cucino in inverno con la polenta, ma anche questa crema è da provare.
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. Che bella idea! Mi piace molto!
    Bravissima
    la zia Consu

    RispondiElimina
  3. Ciao Stefania, complimenti per questa ricetta veramente sana e sicuramente molto gustosa!!:) Spalmato nei crostini mi attira tantissimo...chissà che buono.....
    grazie per aver condiviso la ricetta!!!
    un bacione!!!
    Rosy
    ps: ieri pomeriggio (e anche oggi pomeriggio) mi sono preparata per merenda il tuo yogurt da bere..ieri nella versione alla banana e oggi alla mela e susina gialla...buonissimo e molto fresco..ti volevo ringraziare per questa buonissima ricetta che sicuramente farò tantissime volte!!!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per aver provato, sono contentissima che ti sia piaciuto, sei stata bravissima a "inventarti" un gusto nuovo... complimenti a te!
      un abbraccio.

      Elimina
  4. Ciao, io con le padelle antiaderenti al teflon riuscivo a cucinare il filetto di branzino o do orata alla piastra,ma con le padelle amc non ci riesco più. Tu come fai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scaldi la padella e tenendo la fiamma alta, metti qualche granello di sale, poi il pesce. Il sale gli fa fare una crosticina perché asciuga e così non si attacca. Quando arriva a 90 gradi, giri. Il tutto sempre con fiamma alta.

      Elimina
    2. Grazie proverò. Sei davvero in gamba

      Elimina
  5. Un consiglio se volete usare la navigenio per dorare i crostini: mettete un disco di carta forno sulla pentola larga e bassa,i crostini e la navigenio a POTENZA 1 per 1 minutino,non di più mi raccomando

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!