mercoledì 31 luglio 2013

Fagiolini con Secuquick


E' da una vita che non posto qualcosa della amc...
Siccome questo è periodo di verdure (secondo me, le più buone dell'anno!), quelle che propongo oggi sono i fagiolini, lessati con metodo amc, quindi senz'acqua...
Per chi cucina sano e genuino come me, spero di essere fonte di ispirazione o insegnare una piccola cosa in più...
Semplici e veloci, niente di più facile!


Dopo aver spuntato i fagiolini e averli lavati per bene, sistemarli nell'unità di cottura dove è stato posizionato il cestello e nel fondo un pochino d'acqua:


Io ho usato l'unità grande perché, essendo in 4 persone, ne ho fatti parecchi, e poi anche se avanzano (no conditi) vanno bene anche per il pasto successivo.
Coprire con il Secuquick, mettere sul fuoco grande a fiamma alta ed impostare l'Audiotherm su 5-6 minuti, SOFT (per le cotture veloci).
Ecco come si presentano una volta cotti:


Trasferirli in una terrina e condirli a piacere (sale, pepe, olio, aceto, aglio...).
Io li adoro con il tonno:


... sale, pepe e il tonno con il suo olio...
e il pranzo è servito!!!


Buon pomeriggio e buona serata a tutti.
Alla prossima.
Stefania ^_^

domenica 28 luglio 2013

Semifreddo panna e yogurt


Questo semifreddo è anni che lo faccio, la ricetta me l'ha data una cugina di mio marito con la quale sono molto amica e che all'epoca ha fatto anche da madrina al primo-genito. Mi disse che l'aveva presa da un giornale, ma neanche lei si ricordava quale...
E' un dolce molto molto semplice, gustoso e goloso allo stesso tempo...
In rete non l'ho mai visto in questa veste, perché gli ingredienti sono gli stessi di una torta allo yogurt e che di solito contiene colla di pesce ma invece, qui si parla di un dolce al cucchiaio.
Buono in tutte le stagioni, anche se è fresco (quindi molto adatto per l'estate) l'ho preparato moltissime volte pure in inverno e viene sempre molto gradito; una volta, l'ho fatto perfino per Natale, decorandolo con degli Smarties per disegnare l'albero con le palle colorate...


Ingredienti:
- 1 confezione di panna per dolci da montare da 200 ml
- 1 yogurt, gusto a piacere
- pavesini
- succo di frutta, gusto a piacere

Note prima di cominciare:
- il rapporto della panna con lo yogurt è 1:1, io ho sempre raddoppiato la dose (400 ml di panna con 250 ml di yogurt) così da fare strati di crema belli corposi; poi, dipende anche da quanto grande è la teglia che si va ad usare e quanti strati di pavesini si vuole fare (di solito, io ne faccio 3).
- come gusto dello yogurt sono molto indicati la fragola e i frutti di bosco, ma anche con gli altri viene buono; una volta, ho provato a fare questo dolce al caffè: viene particolare e anche un po' pesantino, bisogna essere proprio grandi amanti del caffè!
- si può usare qualsiasi tipo di succo di frutta, io prediligo il gusto ace o all'arancia perché sono un po' più "liquidi" dei classici succhi, ma si può fare benissimo con tutti...


Montare la panna e unire lo yogurt, mescolando delicatamente.
Inzuppare i pavesini nel succo di frutta, disponendoli man mano per comporre uno primo strato nella teglia. Versare parte della crema (metà o un terzo, dipende da quanti strati si vuole fare), poi fare un altro strato di pavesini inzuppati e crema.
Decorare la superficie a piacere, se ci sono bambini andranno matti se trovano gli Smarties... oltre ad ottenere un dolce veramente molto allegro!
Conservarlo in frigorifero.

Note:
- essendo uno yogurt ai frutti di bosco, stavolta io ho voluto mettere anche dei frutti di bosco congelati tra uno strato e l'altro; l'aggiunta di eventuale frutta (tra uno strato e l'altro o nella crema), in base al gusto dello yogurt, è del tutto soggettiva.
- se si usano dei zuccherini colorati (come nel mio caso), io consiglio di decorare il dolce poco prima di servirlo, altrimenti con l'umidità perdono il colorante e il dolce sarà "meno bello" da vedere...
- se si vuole un dolce meno "pannoso", basta aggiungere altro yogurt; al limite, fate delle prove per raggiungere un gusto e un bilanciamento tra i due ingredienti secondo i vostri gusti...


Semplice, veloce, goloso...




... fresco e delicato, insomma una vera goduria!!!
Spero di avervi invogliato a prepararlo, vedrete che successo otterrete!!!
Auguro a tutti una felice domenica e...
alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf



Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di Una fetta di Paradiso: Soft desserts


... al contest di Vale cucina e fantasia: Dolci fresci, il contest

 
e al contest di Consuelo: Un dolce per lui
 


giovedì 25 luglio 2013

Cheese cake Tiramisù


Una cheese cake che ti tira su o un tiramisù formato cheese cake??
A voi l'ardua sentenza, quello che posso dirvi su questo dolce è che è di un buono incredibile!!
Stavolta ho superato me stessa... soprattutto nella modestia!! ih ih ih!!!
Volevo creare una cheese cake diversa dal solito da proporre alla mia amica Vale per il suo contest, ma anche fresca ed estiva... mi è venuto in mente il tiramisù, dolce fresco e per questo sempre molto gradito in estate, quindi perché non abbinarlo alla cheese cake? Anch'esso è un dolce estivo, cotto o no, ed in questo caso ho preferito la versione con cottura, così da evitare uova crude e relativi pericoli. Però, ho pensato bene di mettere sulla base di biscotti i savoiardi imbevuti di caffè, poi sopra la crema... quello che ho ottenuto è veramente un tiramisù, anche se cotto, perché i savoiardi si sentono perfettamente e danno proprio la "sensazione" di mangiare un bel tiramisù...
Passo subito alla ricetta con le mie considerazioni, anche perché ho molte foto da mostrarvi.


Ingredienti per una tortiera da 24 cm:
per la base:
◊ 300 gr di biscotti secchi
◊ 120 gr di burro

per la base:
◊ 500 gr di mascarpone
◊ 200 gr di formaggio tipo Philadelphia
◊ 180 gr di zucchero semolato
◊ 3 uova (misura normale)
◊ 1 cucchiaio di maizena

◊ 12 savoiardi 
◊ caffè
◊ cacao amaro per spolverare

 
Prima di tutto preparare il caffè e lasciarlo raffreddare.
Preparare la base sciogliendo il burro, poi unirci i biscotti secchi tritati e versare il composto ottenuto nella tortiera foderata con carta da forno, compattando e livellando bene la base. Mettere lo stampo in freezer.
Sbattere, con le fruste elettriche, le uova intere con lo zucchero, poi unire i formaggi e la maizena, sbattendo ancora finché si ottiene un composto cremoso ed omogeneo.
Prendere lo stampo e disporre sulla base di biscotti i savoiardi imbevuti di caffè:


Versare la crema di formaggi, livellandola:


Fare cuocere la torta a 175° ventilato per circa 45-50 minuti.
Se il dolce dovesse scurirsi anzitempo, coprirlo con un foglio di alluminio.

Durante la cottura, il dolce "lieviterà" parecchio...


... ma poi raffreddandosi si abbasserà e acquisterà la giusta consistenza, formando anche un "bordo" bello alto.

Quando il dolce è freddo, spostarlo su un piatto da portata e spolverarlo con il cacao amaro.
Conservare il cheese cake-tiramisù in frigo.


I miei consigli:
- io consiglio di non saltare il passaggio in freezer della base perché non vorrei che i biscotti possano assorbire il caffè dei savoiardi; in questo modo, a me non è successo.
- io non ho zuccherato il caffè.
- purtroppo non ho uno stampo a cerniera, ma lo consiglierei vivamente, così da inserire nella base la carta da forno, fermandola con il bordo a cerniera, poi o si mette una striscia di carta da forno sul bordo o si può lasciarlo libero, staccando poi il dolce passando delicatamente un coltello.
- io ho fatto molto caffè e, dopo aver disposto i savoiardi imbevuti, li ho bagnati ancora distribuendo il caffè con l'aiuto di un cucchiaino.
- anche se i savoiardi non sono ben zuppi, non restano croccanti perché con l'umidità generale diventano morbidissimi!!!
- volendo, penso che si possa aromatizzare la crema di formaggi con della vaniglia, naturalmente va a gusti, io ho pensato di non farlo perché c'è già il Philadelphia che ha un suo aroma.
- a me il dolce si è crepato un po' in superficie, così ho spolverato le fette solo una volta tagliato.

Nota n.1
Ho provato a togliere il Philadelphia per vedere se il dolce lievitava ancora tanto, ma probabilmente così la crema viene meno "pesante", nel senso che non riesce a "schiacciare" i savoiardi sulla base, che così sono venuti a galla:




Buonissimo lo stesso, il gusto non è cambiato per niente!!!

Nota n.2
Ho provato anche a mettere nella base metà biscotti normali e metà al cioccolato:




Anche questa versione è buonissima!!!
Però, non so perché i savoiardi stavano per andare a galla (come si può notare nella terza foto), e sì che ho messo il Philadelphia!!!
Vabbè, se provate questo dolce e succede anche a voi, non abbiate paura, viene buonissimo ugualmente!!!

Se lo provate, mi raccomando di dirmelo, mi piacerebbe proprio sapere la vostra opinione!
Buona giornata a tutti e...
alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf



Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di Valentina: I love cheesecake!



e al contest di Valeria: Dolci freschi, Il contest