mercoledì 25 febbraio 2015

Bicchieri di cous cous con pollo speziato e mousse di zucchine e peperoni


A voi capita mai di arrivare a fine giornata stanche morte, già alle 9 di sera non vedere l’ora di infilare il pigiamino, ma doversi trascinare per ancora un’ora o due, poi finalmente andare a letto e inevitabilmente cominciare a pensare a qualche ricetta da realizzare?
A me, sì: mi infilo sotto le coperte bella soddisfatta per il traguardo raggiunto e pregustando un bel sonno riparatore e…. ta-daaaaaaa!!!! Il cervello si riattiva e Morfeo, vista la mal parata, comincia a cullare mio marito, mentre la gatta che dorme tra di noi è già in stato comatoso!!
Allora: ingredienti ok, mi sembrano equilibrati… procedimento fattibile… ma domani mattina, quando realizzerò la ricetta, studierò meglio le quantità prendendone nota… ok…
Le foto: con quello sfondo verrebbe bene, ma con quest'altro particolare diventano sicuramente più accattivanti...
E poi? Mi state chiedendo a cosa penso poi?
Mica è finita: come scrivere il post sul blog? Ok, scrivo questo, descrivo quello, eccetera eccetera…
E il sonno ormai è andato a quel paese, Morfeo neanche mi degna di uno sguardo compassionevole e a me viene voglia di andare giù a cominciare a preparare il manicaretto che mi tiene sveglia, tanto anche la stanchezza fisica mi ha abbandonata, neanche fosse pomeriggio invece di notte fonda!!
Ma non posso andare a cucinare, vabbè che i miei uomini hanno il sonno talmente pesante che nemmeno un cannone li sveglia, ma non posso nemmeno fare caos giù, non a mezzanotte o all’una del mattino!! Se va bene, sennò sono anche le 2 o le 3... Così, mi costringo a rimanere a letto, tanto prima o poi cedo, no?
Il brutto di tutta questa storia è la mattina: e chi ha voglia di alzarsi?? Dovrò pure recuperare le ore di sonno perse a rimuginare, e rimuginare…
Mica sono una che appena si sveglia, anche dopo 3 ore di sonno, si alza di scatto e comincia a vagare per la casa organizzandosi mentalmente sul da farsi… noooooooo, mi ci vuole almeno un’ora per capire chi sono, dove sono e perché sono a questo mondo, poi forse dopo colazione riesco a mettere in funzione qualche neurone!! Forse, ho detto!!!
E anche se ho cercato di memorizzare la ricetta ripetendola più e più volte tra me e me per evitare che la dormita mi cancellasse la memoria, non è certo facile metterla subito in pratica!! In fin dei conti, non ho il cervello che riprende dal punto giusto dove era stato lasciato in stand-by appena viene riattivato!!



E questo è successo anche per questa ricetta: il tempo di stendermi a letto, stanca morta, ed ho cominciato a elaborarla, neanche avessi dovuto presentarla il giorno dopo nientepopodimeno che al papa!!!
Ok, certo il nuovo contest del Molino Chiavazza ci ha messo il suo zampino e la sfida di febbraio di Sara ha completato l'opera, ma che ci vuoi fare, probabilmente questo è il prezzo da pagare quando sei una foodblogger e lo fai con passione!!!
Fu così che dopo 3 ore di meditazione notturna, poche ore di meritato riposo e una mattinata da zombie da far invidia persino a George Romero, sono nati questi bicchieroni colorati e particolari!!
Il cous cous, piatto esotico originario della Tunisia e del Marocco, qui abbinato a pezzi di pollo speziato con una spezia che viene proprio dalla Tunisia, regalo graditissimo di mia nipote di ritorno da un viaggio in questa splendida terra con il suo compagno tunisino... come si può vedere in una foto, mi ha portato le spezie per condire la carne, che sono decisamente saporite, e quelle per il pesce, più delicate...
Il tutto è completato con due verdure che io amo follemente e che invece di essere tagliate a pezzetti, le troviamo sotto forma di mousse...
Da mangiare con un cucchiaino, di quelli con il manico lungo per cocktail... e l'effetto "esotico" è garantito!!


Ingredienti:
~ 250 gr di cous cous
~ 350 gr di petto di pollo
~ 100 ml di vino bianco
~ sale e pepe
~ mix di spezie tunisine per la carne
~ poca farina e poco olio

* non so di preciso quali e quante spezie ci siano in questo insaporitore, ma si possono sostituire con spezie nostrane a piacere, secondo i propri gusti!!

per la mousse di zucchine:

~ 250 gr di zucchine, al netto degli scarti
~ sale e pepe
~ 80 ml di brodo vegetale
~ 60 gr di ricotta
~ 4 gr di colla di pesce in fogli

per la mousse di peperoni:
~ 200 gr di peperone rosso, al netto degli scarti
~ sale e pepe
~ 80 ml di brodo vegetale
~ 60 gr di ricotta
~ 4 gr di colla di pesce in fogli



Preparare il cous cous come indicato sulla confezione, poi sgranarlo con la forchetta e lasciare raffreddare completamente.

Nel frattempo, preparare il pollo: tagliare i petti a tocchetti, infarinarli e farli rosolare in una padella con un goccio d'olio, rigirandoli continuamente per farli colorare per bene. Sfumare con il vino e fare cuocere per altri minuti; non preoccuparsi se rimane del sughetto di cottura perché servirà più avanti. Se necessario, aggiustare di sale, pepe o spezie. Lasciare raffreddare completamente la carne mettendo la pentola inclinata in modo che i pezzi di pollo si asciughino e il sugo rimanga da un lato della pentola (oppure, metterli in uno scolino posizionato sopra la pentola!).
Quando il sugo è bello freddo, condire il cous cous in modo da renderlo umido e saporito.
Nota: a me non si è formato tanto sugo, ne volevo un po' di più perché la quantità di cous cous è risultata parecchia, quindi consiglierei di aumentare la dose di vino bianco o aggiungere anche del brodo vegetale.

Preparare la mousse di zucchine: mettere in ammollo la colla di pesce in acqua fredda. Tagliare la verdura a tocchetti e farla cuocere con il brodo, salando e pepando a piacere. Quando le zucchine sono tenere, frullarle con il minipimer, aggiungere la ricotta e frullare ancora fino ad ottenere una crema vellutata e omogenea. Unire la colla di pesce e farla sciogliere per bene.

Cominciare a comporre i bicchieri: mettere sul fondo un po' di cous cous, depositarci sopra dei pezzi di carne e suddividere la mousse di zucchine.
Mettere in frigo a raffreddare e per far consolidare la mousse, ci vorrà circa mezz'ora.

Ora preparare la mousse di peperoni con lo stesso procedimento di quella alle zucchine.
Quando la prima mousse è bella fredda, continuare la composizione degli strati: altro cous cous, pezzi di carne e mousse di peperoni per completare.
Mettere nuovamente i bicchieri in frigo.
Prima di servire, decorare a piacere con rondelle di zucchine e fette di peperoni.
Servire freddo di frigo o a temperatura ambiente.


Note personali:
- sarebbe interessante sostituire il cous cous con del riso (precedentemente lessato in abbondante acqua salata), come pure il pollo con dei gamberetti…
- non so come verrebbe questa presentazione mettendo il tutto sul piatto e usando un coppa-pasta, io ho optato per i bicchieri perchè volevo essere sicura di ottenere l’effetto degli strati, e poi anche perché il coppa-pasta è uno di quei aggeggini che purtroppo mi manca!!
- questo è un piatto freddo decisamente gradevole in estate!
- la colla di pesce serve per dare un po' più di consistenza alla mousse, senza non credo che verrebbe bene perché la crema risulterebbe troppo liquidina...
- a piacere, si può anche scambiare le due mousse nei bicchieri, prima i peperoni poi le zucchine...
- attenzione perché il cous cous dev'essere umido, non deve nuotare nel sughetto!!!

 
Prima si incontra il gusto deciso del peperone, piacevolmente mescolato al pollo e al cous cous...


... poi arriva la delicatezza della zucchina che va ad armonizzare il risultato finale...


Un piatto sfizioso, esotico, particolare... ma anche gustoso, diverso dal solito...


Si vede com'è bella sostenuta la mousse pur rimanendo cremosa?


Nota finale: le quantità di cous cous e di mousse di zucchine sono tante, quindi o si compongono altri bicchieri, aumentando la dose di mousse ai peperoni perché quella è bastata per i 4 bicchieri che si vedono in foto, o si diminuisce il cous cous e le zucchine...
Oppure si presenta un piatto con cous cous, mousse di zucchina e il resto di pollo, come ho fatto io:



Devo dire che il risultato mi ha soddisfatta in pieno, non solo per il gusto, ma soprattutto perché come avevo pensato la ricetta e la presentazione, così mi sono riuscite!!
Almeno ho la consolazione che le ore notturne sacrificate a pensare ininterrottamente a cous cous, pollo e verdure non sono andate perse del tutto!!!
 
Comunicazione di servizio: dopo un duro lavoro sul set fotografico e meritati riconoscimenti, i ritagli usati per abbellire i bicchieri non sono stati gettati via, ma sono finiti dignitosamente nel sugo per la pasta!!
Ergo, qui non si butta via niente!!!
Buona giornata a tutti.
 
 


Con questa ricetta vorrei partecipare al contest del Molino Chiavazza: La gelatina nelle ricette salate


... e al contest itinerante Di cucina in cucina ospitato questo mese dal blog Pixelicious

17 commenti:

  1. Arrivare a sera stanca morta? Capita eccome. Ma poi mi lascio sempre convincere da quel silenzio in casa e fuori, da quel libro che sto leggendo, da quella cosa ancora da finire, ... E finisce che a letto presto ci vado davvero raramente...
    Buona giornata e buone ricette,
    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. classico... a volte mi piacerebbe andare a letto presto come i bambini, ma è proprio impossibile!!
      buona giornata anche a te.

      Elimina
  2. Mangerei tutto ciò che hai portato in tavola. . . amo il cous cous e queste preparazioni sono sfiziose e golose ! Bravissima :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, sono contenta che ti piaccia!
      buona giornata.

      Elimina
  3. Complimenti per l tua presentazione e si sa che il gusto non è di meno ! Buon proseguimento di giornata !

    RispondiElimina
  4. E' proprio vero che le idee migliore vengono nei momenti più impensabili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ma a quelle ore sarebbe bello dormire... :(

      Elimina
  5. Grazie mille Stefania, bellissimi e di sicuro buonissimi! Ho inserito la tua ricetta :)

    RispondiElimina
  6. ahahah..ti garantisco che non 6 l'unica, a me capita la stessa identica cosa U.U come ti capiscooo
    Almeno hai avuto la soddisfazione di riuscire a memorizzare tutto e realizzarlo proprio come lo desideravi :-)))
    Complimenti questa ricetta è originale e golosissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi consolo, allora!!
      comunque, è stato facile memorizzare la ricetta, è molto semplice, è più elaborata scriverla che prepararla...
      grazie e buona serata.

      Elimina
  7. Le ricette più belle le ho ideate proprio a letto. Il più delle volte prendo sonno proprio pensando alla ricetta che farò il giorno dopo.
    Bella idea questi bicchierini. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sono l'unica!! che consolazione che mi dai...
      buona serata.

      Elimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!