domenica 28 giugno 2015

Dessert con panna, banane e dulce de leche


Per festeggiare il suo meraviglioso blog, Valentina ha pensato di indire un contest particolare e davvero molto carino che ha come filo conduttore il numero 3: tre anni di blog, terza ricetta pubblicata!
Così ha chiesto di rifare la terza ricetta pubblicata all'inizio dell'apertura dei nostri blog per divertirci a confrontare "com'eravamo e come siamo"...
Ed è così che mi sono ritrovata a rifare questo dessert che non ho più fatto da tre anni... eh sì, io e Vale abbiamo aperto i nostri blog quasi in contemporanea, neanche ci fossimo messe d'accordo...
All'epoca scelsi questa ricetta per "onorare" il nome del mio piccolino appena nato (intendo il blog!!): prima presentai la mia crema pasticcera al microonde per richiamare la prima parte del nome, poi un dessert a base di panna a rappresentare la seconda parte... 
Siccome nel corso di tutto questo tempo ho notato che quando "copio" una ricetta mi piace mettere un tocco personale e farla mia, anche questa volta non sono riuscita a farla pari pari, ho dovuto "personalizzarla"...
Ed ecco che entra in scena il famoso dulce de leche dell'ultimo post, nato apposta per arricchire questo dessert!!! La torta che mi ha ispirata è la Banoffee pie, base di biscotti tritati e burro, crema mou, banane e tanta panna: in fin dei conti, il mio dessert ci somigliava parecchio, mancava solo la crema mou, quindi perché non aggiungerla?
E devo dire che avevo ragione ed ho azzeccato in pieno, rendendo il dolce ancora più buono e goloso!!! 
Questo semifreddo è tutto per te, Vale <3


Ingredienti:
~ panna da montare fresca
~ zucchero a velo se la panna non è zuccherata
~ biscotti Bucaneve o similari
~ banane
dulce de leche


Montare la panna con lo zucchero a velo, se si usa.
In una pirofila o una ciotola molto capiente, mettere uno strato di biscotti senza inzupparli in nessuna bagna perché l'umidità della panna andrà ad ammorbidirli. Mettere una fetta di banana al centro di ogni biscotto e, con l'aiuto di due cucchiaini, adagiare un pochino di dulce de leche.
Ora fare uno strato bello consistente di panna montata e proseguire con altri biscotti, fette di banana e dulce de leche.


Comporre due o tre strati, dipende dalla capienza del contenitore che si usa.
Coprire l'ultimo strato di biscotti con un po' di panna e nella restante aggiungere un pochino di dulce de leche senza mescolare troppo in modo che venga possibilmente variegata, poi inserirla nella tasca da pasticcere munita di bochetta a stella e decorare la superficie.
Mettere in frigo per qualche ora, meglio tutta la notte così i biscotti hanno il tempo di diventare morbidissimi.


Non ho dato dosi precise perché tutto dipende da quanto è grande la pirofila o la ciotola; io consiglierei di fare scorta di panna e montarla man mano che serve. Ad esempio, per ogni strato a me è servito un barattolino di panna e, nel totale, una banana.

Un'idea in più: mescolare fin dall'inizio la panna con il dulce de leche!!
La seconda volta che l'ho rifatto (causa necessità smaltimento scorta di panna!) ho provato a mescolare circa tre cucchiai di mou alla panna... non vi dico la bontà che ha acquisito questo semifreddo!! In questo caso, è una scelta personale se mettere il dulce de leche anche sulle fette di banana o no, dipende da quanto lo si vuole percepire nel dolce! Ovviamente, in questo caso non occorre aggiungere lo zucchero a velo o bisogna diminuirlo, sempre in base ai propri gusti personali; quindi per non sbagliare, consiglio di assaggiare la panna e dosare il tutto a proprio piacimento, stando attente a non farla sparire cucchiaino dopo cucchiaino!! ;-)

Un'altra idea sono le coppette singole... Anche qui le quantità variano in base alla capienza delle coppette; in un tipo di coppetta ho fatto tre strati, mentre in quelle delle foto ce ne sono stati due!


Ho decorato con ciuffetti di panna miscelata al dulce de leche messi in bella mostra sul bordo e scagliette di cioccolato, che fra le altre cose hanno conferito una nota "croccantina"!

 
Per le foto ho scelto di richiamare anche il mio "simbolo", cioè le due rose blu di vetro e che originariamente erano anche sulla foto dell'intestazione, sopra la ciotola con crema e panna... Te la ricordi, Vale?


L'interno golosissimo:



Quanto mi piace quella "linguetta" di mou che sbuca fuori a tradimento!!!



Un dessert fresco, goloso, appagante...
Buona domenica.



Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di Una Fetta Di Paradiso: 'Non c'è 2, senza 3' 
coadiuvato da I Biscotti Della Zia