lunedì 30 novembre 2015

Cheese cake al Ciobar n.2


Riguardando indietro, mi sono accorta solo ora di avervi promesso ben due mesi fa una cheese cake con il Ciobar!! La prima volta, vi ho presentato una cheese cake "cruda", che non necessita di forno, ora finalmente riesco a mostrarvi la versione "cotta"!!
Spero solo di riuscire a farmi perdonare con questa tortina...
Ma bando alle ciance e vediamo come utilizzare alternativamente le bustine di Ciobar!!


Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
~ 250 gr di biscotti secchi
~ 100 gr di burro
~ 3 bustine di Ciobar (il mio era gusto gianduia)
~ 380 ml di latte (per fare il Ciobar)
~ 250 gr di mascarpone
~ 250 gr di ricotta
~ 200 gr di Philadelphia o similare
1 uovo
~ 100 gr di zucchero
~ 1 cucchiaio di zucchero vanigliato


Prima di tutto, preparare il Ciobar usando la quantità di latte indicata e lasciarlo raffreddare completamente. Se si vuole accelerare i tempi di raffreddamento, trasferire la crema in una ciotola e metterla dentro ad un'altra ciotola più grande dove è stata messa dell'acqua e qualche cubetto di ghiaccio; mescolare spesso il Ciobar in modo che si raffreddi omogeneamente e quindi più in fretta, oltre per evitare la pellicina in superficie.

Tritare finemente i biscotti; sciogliere il burro, unirlo alla farina di biscotti e mescolare finchè si ottiene un composto omogeneo. Versarlo nello stampo coperto con carta da forno (sarà più facile trasferire il dolce sul piatto da portata) e compattarlo livellando la superficie.

Sbattere i formaggi con gli zuccheri e, quando sono morbidi, unire l'uovo, continuando a sbattere. Incorporare il Ciobar freddo e mescolare per amalgamare bene il tutto. Nota: io ho scelto di non amalgamarlo bene in modo che il dolce potesse risultare "variegato" e l'effetto è quello che si vede nelle foto, ci sono delle parti bianche di formaggio, ma che non hanno influito per niente sul gusto!
Versare il composto sulla base di biscotto ed infornare nel forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti. Trascorso il tempo, il dolce può risultare ancora un po' molle, ma consiglio di non prolungare oltre la cottura perchè raffreddandosi acquisterà la giusta consistenza.

Un'idea in più: siccome il sapore del dolce è morbido e delicato, volendo si può usare biscotti al cioccolato per dare quel tocco in più!


A dire il vero, non è proprio una gran bellezza, ma vi assicuro che è buonissimo!!


Ve l'ho detto che è pure goloso??




Buon inizio di settimana a tutti.

lunedì 23 novembre 2015

Crostata con formaggi e limone


Questa crostata è nata per caso, per consumare una confezione aperta di un formaggio ed "eliminare" un'altra troppo vicina alla scadenza. L'abbinamento con il mio adorato limone contribuisce a rendere questo dolce spettacolare, fresco e goloso!!
Non vi resta che provarlo e poi mi direte se ho ragione!!!


Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
per la frolla:
~ 300 gr di farina
~ 130 gr di burro morbido
~ 140 gr di zucchero
~ 1 uovo
~ 1 bustina di lievito

per il ripieno:
~ 250 gr di ricotta
~ 150 gr di mascarpone
~ 150 gr di zucchero
~ 2 uova
~ 1 limone biologico (succo e scorza; in alternativa, il succo di un limone "normale" e 1 cucchiaino di aroma al limone home made)


Preparare la frolla. Lavorare lo zucchero con il burro morbido a tocchetti, poi aggiungere l'uovo e la farina con il lievito e un pizzico di sale. Lavorare bene l'impasto, fare una palla e dividerla a metà. Tirare una metà, mettere nella teglia già imburrata e infarinata e bucherellare la base con i rebbi di una forchetta.

Preparare il ripieno. Amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versare il ripieno sulla base di frolla e coprirlo con l'altra parte di pasta tenuta da parte, scegliendo se fare un unico strato, la classica griglia o ricavare delle formine con un taglia-biscotti.
Io ho scelto quest'ultima opzione, ma una volta spolverata la crostata le forme sono sparite:


Infornare nel forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti; la frolla deve diventare bella dorata.
Quando la crostata è fredda, sformarla sul piatto da portata e spolverizzarla, a piacere, con lo zucchero a velo.


Un'idea in più sarebbe quella di aggiungere al composto di formaggio mezzo cucchiaino di aroma all'arancia home made (o scorza d'arancia grattugiata) così da ottenere una crostata agrumata!


Vi avverto che è una crostata molto limonosa, ma contemporaneamente ben equilibrata...


Gli amanti del limone non potranno rifiutare una o più fette di questa crostata, mentre tutti gli altri la apprezzeranno per la sua freschezza.
Molto adatta a fine pasto, ma anche come dessert con una bella tazza di thè diventa una merenda ineccepibile!