lunedì 15 febbraio 2016

Frittelle di mele al profumo di agrumi


Nell'ultimo post vi avevo detto che non ho potuto postare ricette di frittelle perché non ne avevo una decente da proporre; nel frattempo, ho visto su Fb una ricetta di un mio amico ed ho avuto anche l'occasione di assaggiare le sue frittelle. Sebbene non mi siano piaciute molto, ho deciso di provare la sua ricetta cambiando quei piccoli particolari per renderla appetibile per me, così eccomi qui a presentarvela!
Queste frittelle le ho preparate ieri mattina per festeggiare S.Valentino, visto che mio marito le adora, sapevo già di farlo felice... A lui non importa se non trova torte a forma di cuori o biscottini cuoriciosi, ma è decisamente più contento se preparo quello che gli piace!!


La particolarità di queste frittelle è che c'è la mela, ma non si vede... ci sono limone ed arancia e si sentono... Cosa vuol dire?
Che la mela viene frullata insieme al limone e all'arancia!!!
Almeno così dice la ricetta originale, ma siccome io le ho trovate un po' "amarognole" (probabilmente perché c'è anche la parte bianca della buccia degli agrumi!), io ho preferito fare a modo mio mettendo le zeste e il succo dei due frutti e quello che ho ottenuto sono frittelle leggerissime, non unte e con un aroma indescrivibile!!
Poi, ho omesso l'uvetta che ci andrebbe ed in effetti mancava quel qualcosa che andasse a completare il tutto, ma siccome a casa mia non vanno matti per l'uvetta (e poi mi sono scordata pure di comprarla!), l'ho semplicemente evitata.

Ringrazio Giuseppe per la ricetta; spero senza rancore se le tue non mi sono piaciute!!
A proposito, ho seguito il tuo consiglio, non ho messo le bucce delle uova e sono venute perfette lo stesso!!!


Ingredienti:
~ 1 arancia bio
~ 1 limone bio
~ 1 mela
~ 3 uova
~ un pizzico di sale
~ 3 cucchiai di zucchero (io, 4)
~ uvetta
~ grappa o rum
~ mezza bustina di lievito per dolci
~ farina q.b. (io, circa 280-300 gr)
~ olio di semi per friggere


Frullare insieme l'arancia, il limone e la mela.
Io ho preferito spremere il succo dell'arancia e l'ho messo nel frullatore con la mela a tocchetti, un cucchiaino di aroma al limone home made, uno di arancia home made e un cucchiaio di limonata concentrata. In alternativa, basta mettere la buccia grattugiata del limone e dell'arancia e il loro succo!

Aggiungere le uova intere, il pizzico di sale, lo zucchero, l'uvetta ammollata nella grappa o nel rum, il lievito e farina quanta basta per ottenere un impasto corposo e omogeneo.
Friggere il composto a cucchiaiate.
Con amc: scaldare l'olio fino a 50° settore carne, poi versare qualche cucchiaiata di impasto, coprire e, quando arriva a 90°, girare le frittelle, facendole cuocere anche dall'altro lato (ci vuole davvero pochissimo tempo, il tempo di coprire ed è già ora di girarle!).
Nota: se si riesce a fare le frittelle belle rotonde, non serve girarle perché si girano da sole!!!


Leggere e molto asciutte... Una tira l'altra, senza tanti sensi di colpa!!



Finalmente ho trovato la ricetta perfetta per le frittelle di Carnevale, però la prossima volta voglio mettere anche l'uvetta; e se per caso non piacciono a causa sua, mi sacrificherò io per farle sparire!!
Buon lunedì.

11 commenti:

  1. Belle profumate e golose e una tira l'altra ! Buon lunedì !

    RispondiElimina
  2. di solito io mangio le mele fritte in pastella che mi piacciono tanto,ma devo dire che anche la tua ricetta mi incuriosisce molto e mi piacerebbe assaggiarla!!
    baci

    RispondiElimina
  3. Continuo a ripetere che i nostri mariti sono troppo viziati e fortunati :-P anch'io ho studiato un menù su misura delle sue papille gustative e stai certa che se gli avessi fatto trovare queste frittelle sarebbe saltato dalla gioia :-P
    Bravissima Stefy e felice settimana <3

    RispondiElimina
  4. Io le mele le metto a pezzetti ma l'idea di frullarle mi attira moltissimo perchè a qualcuno non piace incontrare la consistenza della mela dentro la frittella. Buona dritta! Ciao

    RispondiElimina
  5. Golosissime e tanto invitanti... io le mangio tutto l'anno!!!!

    RispondiElimina
  6. Ottime,da provare,buona settimana

    RispondiElimina
  7. Goduriosissime e perfette a dir poco sia per quanto riguarda l'aspetto esterno che la consistenza interna:))inoltre sono senza ombra di dubbio di una bontà unica:))bravissima,ti faccio i miei migliori complimenti:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  8. Ciao Stefania, piacere di conoscerti. Qu ed ste frittelle sono spaziali... Le mie preferite! Hai fatto bene ad adattarle ai tuoi gusti! Sono semplicemente perfette! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice serata!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
  9. Molto molto buone....le frittelline sono sempre un Dolcini delle feste perfette!

    RispondiElimina
  10. Ciao.domani voglio friggere le frittelle di fiori di acacia.dopo la cottura delle prime frittelle in cui posso tranquillamente controllare la temperatura , come faccio? Devo lasciar raffreddare l'olio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, l'olio non va mai lasciato raffreddare o le frittelle lo assorbono e rimangono mollicce; questo vale per ogni frittura, bisogna tenere l'olio sempre caldo.

      Elimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!